Un ospedale pediatrico è un ambiente molto particolare e delicato. La struttura e la progettazione dello spazio devono rispondere, oltre alle esigenze di un moderno ospedale, anche a tutte le  esigenze del piccolo paziente che lo vive.
Queste esigenze riguardano l’impatto emotivo con l’ospedale, l’ansia, l’angoscia, il panico, la depressione.
Ecco perché L’umanizzazione pittorica delle pareti dei corridoi e degli ambienti diventa un fattore fondamentale nell’affrontare l’impatto e la permanenza nell’ambiente del reparto, stimola il bambino all’utilizzo della fantasia.
La fantasia permette di sognare, di immaginare l’impossibile, di varcare i confini dello spazio e del tempo, di evadere, concedendo uno spazio mentale in cui le ansie e le paure possano essere rappresentati, narrati, per riuscire poi ad affrontare in modo più tranquillo una realtà troppo angosciante, i colori, i segni, i disegni diventano portavoce degli stati d’animo.


I dottori clown che operano nel nostro reparto di pediatria fanno tutti parte dell’associazione L’Aquilone di Iqbal di Cesena. Sono giovani laureati in psicologia, medicina, scienze dell’educazione e scienze motorie adeguatamente formati che utilizzano gli strumenti del clown, integrandoli con conoscenze psico-socio-sanitarie.
Sono professionisti che collaborano attivamente con i medici e gli infermieri, facilitando la relazione con il bambino perché quando il Clown Dottore entra in reparto l’atmosfera della corsia è già mutata, la loro azione crea un atmosfera gioiosa e positiva.

Come operano

I Clown Dottori operano principalmente in equipe (coppia), possibilmente maschio e femmina: è questo un meccanismo assai collaudato che consente sia di improvvisare sia di operare su più fronti (bambino/mamma, genitore o altro parente, comunità), sia di sostenersi vicendevolmente nei più diversi momenti.
In genere le attività dei Dottori Clown sono di due tipi:
Le “Visite Clown”: Si tratta in genere di un giro di visite compiuto dalla coppia di Clown Dottori, stanza per stanza, in modo da essere efficaci con ogni singolo bambino (e genitore presente).
L’affiancamento allo staff durante le terapie mediche: Il clown dottore opera in affiancamento allo staff durante le procedure mediche dolorose, accompagna i bambini  in sala operatoria,utilizza la sua creatività, fantasia e improvvisazione per “distrarre” il bambino e i genitori prima dell’anestesia e dopo l’intervento chirurgico.


L’arte terapia in reparto è realizzata grazie ai volontari dell’Associazione BMC italian school di Cesena, con l’obiettivo di aiutare i bambini a liberare i propri sentimenti e sperimentare le sensazioni che provano durante il periodo di ricovero attraverso il disegno, la fiaba, la musica e la poesia.

Con l’attività artistica i bambini ricoverati possono comunicare quello che altrimenti non riuscirebbero, possono esprimere le proprie emozioni e il proprio vissuto attraverso il disegno e offre un supporto a loro stessi e alle loro famiglie.

La Terapia Intensiva Pediatrica e Neonatale (T.I.N. T.I.P.) accoglie un elevato numero di neonati sempre piú pretermine che necessitano di cure altamente specialistiche. Molti di questi neonati rimangono ricoverati per diversi mese, lentamente, raggiungono il benessere necessario per poter andare a casa.

I genitori sono naturalmente i piú importanti promotori dello sviluppo del bambino, la loro presenza in reparto e le loro amorevoli cure aiutano il neonato a crescere Per tale ragione, il coinvolgimento precoce dei genitori è fondamentale Vogliamo migliorare gli ambienti destinati ai genitori per aiutare le nostre mamme a crescere insieme ai loro piccoli nel miglior modo possibile.

  • Articoli recenti

  • Archivi